Sie sind hier: Val di Fiemme I veci trenini


La storia dei nostri "veci trenini"


C'era una volta...
così si potrebbe dire pensando con nostalgia a quelle graziose e pittoresche ferrovie di montagna che tanto sono ancora nei nostri cuori. Linee con passaggi quasi fiabeschi fra fitti boschi o davanti allo scenario delle splendide Dolomiti, inseriti nel paesaggio con circospezione ed una sensibilità che al giorno d'oggi credo abbiamo ormai perduto, forse per sempre. Trenini che chissà, forse con qualche piccolo sforzo e tanta buona volontà, mentre si analizzavano freddi calcoli di bilancio, si sarebbero potuto salvare dalla mentalità di quei tempi, dove tutto quello che era "vecchio" od obsoleto andava sacrificato e buttato in nome del progresso e del "moderno". E' di buon esempio la vicina Svizzera, dove tante storiche e piccole ferrovie sono state mantenute con cura in funzione, e ora sono, oltre ad essere usate nel normale servizio, molto apprezzate e conosciute nel mondo come attrazioni turistiche...
Da noi invece, con immenso rammarico, un'insensata politica e la concorrenza con la motorizzazione portò in poco tempo alla perdita di tre splendidi gioielli ferroviari perfettamente ambientati nello scenario dolomitico:

la Chiusa-Plan(chiusa nel '60),
la Calalzo – Cortina - Dobbiaco (1962 – 64),
e la nostra Ferrovia della Val di Fiemme (nel '63).

Si sa, ci si accorge del valore delle cose quando esse non ci sono più..., qui vorrei dare un piccolo contributo, ben sapendo di poter riuscire solo in minima parte a far sì che questa pagina della storia delle nostri valli non venga dimenticata e a cercare di far rivivere con qualche immagine il fascino indimenticabile di questi cari trenini.

La Ferrovia della Val di Fiemme La storia del "trenino" della Val di Fiemme: Ora-Predazzo

La Ferrovia della Val Gardena La Chiusa-Plan con la sua graziosa locomotrice a vapore

La Ferrovia delle Dolomiti La indimenticabile e indimenticata Calalzo-Cortina-Dobbiaco